18 Maggio, 2024
CORDYCEPS

Funghi medicinali: proprietà benefiche per la salute

Da sempre sono stati utilizzati i funghi intesi come degli ottimi ritrovati per la medicina. Infatti alcuni funghi hanno proprio delle proprietà benefiche che sono molto utili per determinare il benessere. La medicina tradizionale, specialmente quella orientale, ha sempre dato un ruolo molto importante all’utilizzo dei funghi medicinali. Anche gli antichi reperti archeologici hanno mostrato che la micoterapia è utilizzata fin dai tempi molto antichi. In effetti da sempre sono state conosciute alcune proprietà dei funghi soprattutto dovute ai polisaccaridi, che riescono a potenziare la risposta immunitaria. Inoltre i funghi agiscono come immunomodulatori, antiossidanti e protettori del fegato. Ma scopriamo quali sono tutte le proprietà importanti dei funghi.

Le proprietà immunomodulatorie dei funghi

Sono varie le informazioni che si possono trovare su funghi medicinali, come per esempio quelle riscontrate su www.freelandtime.com. Per esempio molti conoscono le proprietà benefiche che i funghi hanno sul sistema immunitario, perché sono in grado di stimolare le nostre difese naturali.

I funghi potenziano il sistema immunitario, quindi non servono direttamente a curare le malattie, ma svolgono una funzione molto importante, perché potenziano le risposte immunitarie delle cellule.

È stato provato da molti studi scientifici che tutti i funghi hanno queste proprietà immunomodulanti e sono in grado di agire sui sistemi neuroendocrini dell’organismo.

Le proprietà antiossidanti dei funghi

Il nostro organismo ha bisogno di sostanze in grado di contrastare i danni provocati dai radicali liberi. Questi ultimi non fanno altro che portare avanti un’azione che determina l’invecchiamento cellulare dei tessuti.

Con i funghi è possibile rimediare a questo processo negativo dell’organismo, perché i funghi contengono molte sostanze antiossidanti che agiscono quindi contro l’invecchiamento delle cellule.

Ma quali sono gli antiossidanti più noti che possiamo ritrovare nei funghi? In particolare le ricerche compiute fino ad ora hanno messo in evidenza che i più importanti antiossidanti contenuti nei funghi sono il resveratrolo, la vitamina A, la vitamina E e la vitamina C.

Le proprietà dei funghi per la protezione del fegato

Il fegato svolge una funzione molto importante nel nostro organismo, perché ha il compito fondamentale di provvedere alla depurazione del corpo. La sua funzione più rilevante è quella di provvedere alla detossificazione.

È essenziale quindi che questo organo funzioni in maniera perfetta. Specialmente il fegato può subire dei danni a causa delle troppe tossine accumulate e tutto questo porta al verificarsi di processi infiammatori, che rendono in sovraccarico l’organo stesso in questione.

È stato scoperto dagli esperti che alcune sostanze contenute nei funghi svolgono un’azione protettiva. Riescono a proteggere infatti il fegato dal subentrare di molte patologie. In particolare gli studi hanno visto che queste sostanze dei funghi agirebbero anche su patologie croniche e degenerative, oltre naturalmente ad espletare una funzione benefica nei confronti di problemi acuti.

Le proprietà a favore dei reni e dei polmoni

Facciamo un esempio, per spiegare bene quali sono le sostanze benefiche che sono contenute nei funghi. Per esempio il fungo medicinale Cordyceps Sinensis, molto conosciuto, contiene molti oligoelementi e vitamine e diversi polisaccaridi. Fra queste sostanze possiamo citare l’adenosina, l’acido cordicepico, il micosio, l’ergosterolo, il gracile e il galattomannano.

Sono molti gli studi scientifici svolti su questo fungo in particolare che dimostrano come abbia dei notevoli effetti terapeutici su patologie che interessano sia i reni che i polmoni. In particolare il fungo in questione si dimostra particolarmente importante per trattare i sintomi specifici di alcune malattie come bronchite cronica ed asma.

Nonostante la medicina tradizionale non ne riconosca ancora i meriti, sono molte le convalidazioni scientifiche che dimostrano come siano terapeutici gli effetti svolti dagli amminoacidi essenziali e dalle vitamine E, K e del gruppo B, che sono tra i componenti bioattivi più potenti contenuti in questo fungo che appare quindi molto importante.

Leggi anche...

Ridurre gli attacchi di fame: alcuni semplici trucchi per non abbuffarsi in continuazione

Indice dell’articolo A cosa sono dovuti gli attacchi di fame? 10 trucchi per ridurre gli …