18 Maggio, 2024
addominali

Come allenare gli addominali in maniera efficace

In queste settimane che ci vedono tutti chiusi in casa, è normale informarsi sui migliori esercizi per tenersi in forma. Tra le parti del corpo a cui è importante dedicarsi di più ricordiamo gli addominali. Il grasso addominale, infatti, non deve assolutamente essere trascurato.

Quando lo si nomina, si inquadra un fattore di rischio notevole per quanto riguarda la salute cardiovascolare. Gli esercizi per allenare gli addominali sono numerosi. Nelle prossime righe, abbiamo deciso di elencarne alcuni tra i più efficaci (se vuoi scoprirne altri, puoi dare un’occhiata su questo sito dedicato al benessere).

Esercizi per potenziare la muscolatura addominale

A questo punto, possiamo entrare nel vivo dei migliori esercizi per potenziare gli addominali. Partiamo dalle basi e parliamo del crunch. Per eseguire questo esercizio, perfetto anche per chi non è molto allenato, si parte sedendosi a terra e con le gambe leggermente flesse. Mettendo le mani dietro la nuca, si procede poi a sollevare le spalle.

Per eseguire al meglio questo esercizio per gli addominali è importante fare attenzione a non lavorare sul collo. Come sopra ricordato, il focus deve infatti essere il sollevamento delle spalle. Se si esegue bene l’esercizio, già dopo una trentina di secondi si avvertono i muscoli addominali lavorare.

Chi vuole potenziare la muscolatura addominale può fare riferimento anche al crunch inverso. Anche in questo caso, si parla di un esercizio la cui difficoltà è alla portata di tutti.

Come si esegue? Si parte dalla posizione supina, mettendo sempre le mani dietro la nuca. A differenza di quanto accade con il crunch normale, non si alzano le spalle ma il bacino, mantenendo le gambe tese.

Nonostante quello che si dice spesso, questo esercizio non permette di allenare gli addominali bassi.

Proseguendo con gli altri consigli di workout per allenare i muscoli addominali facciamo un passo in più con la difficoltà e parliamo dei sit up. Prima di fare questo esercizio, è molto importante assicurarsi di non avere problemi alla schiena. Se non si è sufficientemente allenati, il rischio, di gravità non indifferente, è quello di mettere a repentaglio i muscoli di questa parte del corpo.

Detto questo, vediamo assieme come si esegue l’esercizio. Si parte dalla posizione supina, incrociando le mani sul petto. Le ginocchia devono essere piegate. Una volta assunta questa posizione, bisogna sollevare il busto. Esattamente come nel caso del crunch, è importante non sforzare i muscoli del collo.

Conclusioni

Quando si parla di consigli per allenare gli addominali, come abbiamo appena visto è necessario considerare anche alcuni errori che è bene evitare. Tra questi è possibile citare il fatto di eseguire movimenti troppo in fretta.

Un altro aspetto sul quale è opportuno soffermarsi riguarda la gestione della respirazione. Fare attività fisica – a prescindere dalla zona del corpo interessata – significa porre molta attenzione a come si respira. Il rischio, in caso contrario, è quello di mettere a forte repentaglio l’efficacia dell’esercizio stesso.

Proseguendo con gli errori che è bene non fare quando si allenano gli addominali citiamo il fatto di non tenere la schiena dritta. Fondamentale è altresì impegnarsi affinché il movimento parta dai muscoli del core.

Chi vuole potenziare in maniera corretta i muscoli dell’addome deve curare anche la gestione delle mani e del resto degli arti superiori. Farlo significa posizionarle dietro la testa evitando di chiudere i gomiti e di spingere sul collo.

Facciamo un veloce cenno finale agli addominali sulla palla, che devono essere fatti mantenendo lo sguardo fisso al soffitto. Importante è anche la posizione, che non deve essere né troppo avanti, né troppo indietro.

Leggi anche...

Ridurre gli attacchi di fame: alcuni semplici trucchi per non abbuffarsi in continuazione

Indice dell’articolo A cosa sono dovuti gli attacchi di fame? 10 trucchi per ridurre gli …